20.8 C
Palermo
25 Giugno 2024
dal Mediterraneodalle periferieA Brancaccio "Pizza e chiacchiere in piazza" con gli allievi di TED...

A Brancaccio “Pizza e chiacchiere in piazza” con gli allievi di TED formazione

Per l’occasione verrà preparata una "chiacchiera da record" lunga oltre 1 metro e mezzo. L'iniziativa, domenica, al Centro Polivalente Sportivo "Padre Pino Puglisi e Massimiliano Kolbe"

Lilia Ricca
Lilia Ricca
Giornalista pubblicista, laureata in Comunicazione per le Culture e le Arti all'Università degli Studi di Palermo, con un master in Editoria e Produzione Musicale all'Università IULM di Milano. Si occupa di cultura, turismo e spettacoli per diverse testate online e da addetto stampa. Scrive di sociale per "Il Mediterraneo 24"
spot_img

PALERMO. Domenica 4 febbraio al ‘Centro Polivalente Sportivo Padre Pino Puglisi e Massimiliano Kolbe’ di Brancaccio, dalle 17 alle 20, gli allievi della scuola TED formazione allestiranno un villaggio del gusto dedicato ai cibi tipici del Carnevale siciliano. Per l’occasione verrà preparata una chiacchiera gigante lunga oltre un metro e mezzo.

Continuano gli appuntamenti del ciclo “Pizza in piazza” organizzati da Io Compro Siciliano e Ted Formazione, che hanno portato nelle piazze di due comuni del Palermitano, Monreale e Carini, le maestranze siciliane istruite dai docenti di TED Formazione a mostrare la propria abilità nell’arte bianca preparando pizze con ingredienti esclusivamente made in Sicily.

- Advertisement -

A Palermo l’appuntamento goloso che anticipa il Carnevale

Domenica 4 febbraio, in attesa del Carnevale, dalle 17 alle 20, sarà il capoluogo siciliano ad ospitare la kermesse in uno dei luoghi che meglio rappresentano il desiderio di rivalsa e di rinascita della città: il quartiere Brancaccio. Sarà, infatti, il ‘Centro Polivante Sportivo Padre Pino Puglisi e Massimiliano Kolbe’, vera e propria istituzione nel quartiere, ad accogliere gli allievi di TED formazione che regaleranno alla città un evento all’insegna dell’allegria tipica del Carnevale alle porte.

Pizza e (chiacchere) in Piazza: la realizzazione di una chiacchiera di oltre 1,5 metri

L’evento prevede la partecipazione di oltre 50 tra docenti e studenti organizzati in tre brigate di cucina, che realizzeranno pizze, sul modello di quelle preparate a Monreale e Carini da Alex Sampino, con speciali ricette rigorosamente made in Sicily elaborate da due importanti chef. Come sempre la sala sarà diretta da Gabriele di Carlo. Ma non solo. Momento clou dell’evento sarà la realizzazione di una chiacchiera lunga oltre un metro e mezzo, guarnita con granella di pistacchio, da Bina La Corte, docente di pasticceria di TED formazione.

- Advertisement -

Non solo chiacchiere

Oltre alle chiacchiere, dolce tipico del Carnevale, e alle maschere di pasta frolla decorate, il pubblico presente avrà la possibilità di degustare anche pietanze salate della tradizione siciliana, in particolare: risotto Carnaroli con broccoli, salsiccia e pecorino siciliano; porchetta agli aromi di montagna e cipolla rossa caramellata, cous cous con zuppetta di lenticchie, fornite dall’azienda Agricola Santo Bono di Camporeale – Valle del Belìce ed il caciocavallo che sarà accompagnato con crostini di pane ai grani antichi, finger di caponata classica di melanzane e sfiziosità siciliane, focaccine con panelle e crocchè, pizze preparate e condite con ingredienti made in Sicily tra cui la pregiatissima salsa di datterino realizzata con pomodori maturati alle falde del lago di Piana degli Albanesi della ditta Barresi.

Immancabile l’olio extravergine di Nocellara del Belice, fornito dalla Cooperativa Sicily Food Belice Valley. Ad accompagnare le pietanze alla Cocktail Station live, il Mock drink.

- Advertisement -

I partner

Partner dell’evento la ‘Valle del Belice’, un brand di promozione il ricco territorio produttivo della Sicilia Occidentale che si estende dalla provincia di Palermo a quelle di Trapani ed Agrigento.

“Un’opportunità di emancipazione e lavoro per tanti ragazzi. Questo evento ci consente di segnare la nostra presenza anche nella periferia di Palermo. Siamo consapevoli che le nostre attività didattiche sono anche una grande opportunità di emancipazione e di lavoro per tanti giovani e ne sentiamo forte la responsabilità”, spiega Tony Marfia, direttore della scuola di formazione TED.

‘Io Compro Siciliano’: “L’entusiasmo dei ragazzi è la chiave del successo”. “La collaborazione con Ted formazione ci consente di mettere a fuoco quanto sia essenziale oggi la competenza professionale ma anche l’entusiasmo. I ragazzi che incontriamo e ascoltiamo in questo percorso dimostrano grande voglia ed entusiasmo e sono la vera chiave del successo di questi eventi e la misura del potenziale della nostra terra”.

Come partecipare

L’evento è aperto al pubblico e gratuito. Al fine di consentire una migliore organizzazione è possibile prenotare la propria partecipazione scrivendo nome, cognome e numero di persone al seguente numero: 351 9127416.

- Ad-
spot_img

Ultime notizie

spot_img
spot_img

Romeo e Giulietta oggi: in scena R/G ai Cantieri della Zisa

Uno spettacolo che nasce da uno spazio di sperimentazione avviato all’interno del percorso laboratoriale con giovani cittadini italiani migranti di seconda generazione e persone in emergenza abitativa ospiti del Centro Diaconale La Noce-Valdese

Il Liberty, età dell’oro per Palermo: mostra a Palazzo Sant’Elia

Simbolo della mostra è la cosiddetta “pupa del Capo”. Il percorso espositivo va dal 1897, data dell’apertura del Teatro Massimo di Giovan Battista Filippo e di Ernesto Basile, fino al 1923 anno dell’ultimazione della costruzione del Cinema Massimo

Notte europea dei musei, siti aperti in Sicilia a un euro. Ecco l’elenco

Il 18 maggio, per l'occasione, visite guidate, mostre speciali, performance artistiche, laboratori per bambini e tanto altro
spot_img

Palermo, all’ospedale Cervello si cercano 500 nuovi donatori di sangue

I malati cronici accolti dalla struttura ospedaliera che necessitano di trasfusioni sono 300. L'appello: necessario abbattere i tempi di attesa

Da Caltanissetta una mano tesa alla Tunisia: l’impegno delle Caritas siciliane

Una delegazione tunisina, guidata dal vescovo emerito di Tunisi, ha incontrato i direttori delle 18 Caritas diocesane siciliane. Si è ragionato su come sostenere la presenza tunisina nell'Isola

Più utenti all’Asp per consumo di droghe, ma il ddl sulla prevenzione è fermo all’Ars

Il punto sullo stato delle cose nel corso della tavola rotonda su “Disagio giovanile e dipendenze” promossa dalla diocesi di Palermo. L'appello dell'arcivescovo Lorefice: "Indignarci e metterci insieme per fare crescere una sensibilità di impegno civile e sociale"