22.6 C
Palermo
domenica, 16 Giugno 2024
Homedal Mediterraneodalle periferieLa raccolta differenziata a Palermo riparte dalle periferie: l'iniziativa di Rap con 18 scuole

La raccolta differenziata a Palermo riparte dalle periferie: l’iniziativa di Rap con 18 scuole

Al via i primi incontri formativi curati dall’azienda di igiene ambientale che coinvolgeranno oltre 800 alunni. Poi un concorso per gli studenti

spot_img
  • arietegemelli width=cancro
    leoneverginebilanciascorpione
    sagittariocapricornoacquariopesci
spot_img
- Advertisement -

PALERMO. La raccolta differenziata riparte dal… basso. E in particolare dagli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che parteciperanno a una campagna di sensibilizzazione dal titolo “Il Riciclo… la carta vincente”. L’iniziativa rientra tra le attività promosse dal Comune di Palermo di concerto con RAP per incentivare la cultura della raccolta differenziata nei quartieri dove è prevista da aprile in poi, in progress, l’estensione del “porta a porta”. Da questa settimana sono stati avviati i primi incontri formativi curati dall’azienda di igiene ambientale che coinvolgeranno oltre 800 alunni di 18 Istituti ricadenti nei quartieri di Borgo Nuovo, Cruillas – San Giovanni Apostolo, Resuttana – San Lorenzo, Tommaso Natale – Sferracavallo, Partanna Mondello, Pallavicino, Montepellegrino, Arenella – Vergine Maria.

“Già a fine anno – spiega il presidente della RAP, Giuseppe Todaro – siamo partiti con una prima campagna e con attività di informazione per sensibilizzare i cittadini al rispetto della propria città, promuovendo i Centri Comunali di Raccolta e per informarli dell’importanza della raccolta differenziata per una città più vivibile. È chiaro che dobbiamo anche lavorare sulle nuove generazioni, quindi sulle scuole, un tessuto sociale più tenero ma che può essere educato e che può diventare, all’interno delle famiglie, un canale di comunicazione e di sensibilizzazione. La sostenibilità ambientale e, quindi, la raccolta differenziata – continua Todaro – è per noi la via maestra. Perché oltre a migliorare la qualità della vita, fa ridurre notevolmente i costi per la gestione dei rifiuti”.

- Advertisement -

Al centro del progetto “Il Riciclo… la carta vincente” – che sarà articolato in tre fasi, rispettivamente di informazione, di competizione e di creatività – c’è proprio l’obiettivo di sensibilizzare e invogliare gli studenti e le rispettive famiglie ad assumere comportamenti rispettosi nei confronti dell’ambiente e a effettuare un corretto conferimento dei rifiuti attraverso la pratica della raccolta differenziata.

Dopo una prima fase di incontri conoscitivi e informativi sulla corretta differenziazione dei materiali, diverse classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado dei 18 Istituti entreranno in competizione tra loro e gareggeranno per diventare la “scuola più riciclona” dell’anno. Sarà premiato, infatti, l’istituto che raccoglierà il maggior quantitativo pro-capite di carta /cartone di qualità senza eventuali contaminazioni da parte di altre frazioni estranee.

- Advertisement -

Nell’ultima fase gli alunni saranno coinvolti in laboratori creativi e parteciperanno al concorso per la realizzazione del “Miglior manifesto ambientale”. Gli alunni, opportunamente guidati dagli insegnanti, avranno modo di esprimere la propria creatività nella produzione di un elaborato grafico avente per tema il rapporto fra uomo e ambiente.

Le attività, iniziate lo scorso il 17 gennaio 2024 con l’Istituto Abba–Aligheri e l’Istituto Comprensivo Statale Antonino Caponetto, continueranno fino a metà marzo. Un evento conclusivo di tutte le attività, con la premiazione della Scuola più “riciclona” e del miglior manifesto ambientale avverrà entro il mese di maggio e comunque prima della fine dell’anno scolastico. L’iniziativa è supportata anche da Comieco e rientra nel Piano di comunicazione finanziato dal progetto PON METRO REACT/EU, che ha come obiettivo l’estensione e l’avvio della raccolta differenziata in città.

- Ad -
spot_img

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Twitter

spot_img