21.5 C
Palermo
giovedì, 30 Maggio 2024
Homedal MediterraneoSiciliaRiqualificazione del Fiume Oreto: verso l'avvio della manutenzione e della realizzazione dei sentieri naturalistici

Riqualificazione del Fiume Oreto: verso l’avvio della manutenzione e della realizzazione dei sentieri naturalistici

In programma una sere di interventi grazie al finanziamento di 65 mila euro assegnato dal Fai

spot_img
  • arietegemelli width=cancro
    leoneverginebilanciascorpione
    sagittariocapricornoacquariopesci
spot_img
- Advertisement -

PALERMO. Sentieri naturalistici e interventi di manutenzione potranno essere effettuati lungo il corso del fiume Oreto e dei suoi affluenti Fiumelato e San’Elia sfruttando il finanziamento di 65 mila euro assegnato dal Fai.
Si mette in moto, pertanto, la macchina amministrativa che sfrutterà la dotazione della somma ottenuta grazie al secondo posto ottenuto nel censimento 2019 “I luoghi del Cuore” ed il primo nella classifica relativa ai “Luoghi d’acqua”, grazie all’impegno del Comitato Salviamo l’Oreto e all’apporto di ben 83.138 firme raccolte.
L’intendimento è venuto fuori nel corso dell’incontro proposto dal forum delle associazioni per il “Contratto di fiume e di costa dell’Oreto”, che si è tenuto a febbraio a villa Trabia, cui ha fatto seguito la delibera di giunta del Comune di Palermo dei giorni scorsi, che era stata proposta dall’assessore alle Politiche Ambientali e Verde urbano Andrea Mineo
In particolare, nel provvedimento il comune prende atto che le proposte progettuali elaborate dal Contratto di fiume e di costa “Valle dell’Oreto e dei suoi affluenti Fiumelato e Sant’Elia, tratto di costa da Sant’Erasmo al Porticciolo della Bandita” risultano “coerenti rispetto alle finalità e all’importo del premio e integrate con gli interventi finanziati al Comune di Palermo “ZSC ITA020012 – Valle del Fiume Oreto –Sentiero Natura ed interventi manutentivi”.
La delibera, inoltre, individua come capofila il comune di Palermo mentre il “Settore Politiche Ambientali, Servizio Progettazione Mare, Coste, Parchi e Riserve”, è individuato quale “responsabile dell’implementazione dell’iter progettuale, con le intese e le modalità previste dalla legge vigente e dal Contratto di Fiume e di Costa, insieme ai Comuni di Monreale e Altofonte”.

- Ad -
spot_img

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Twitter

spot_img