16.9 C
Palermo
venerdì, 7 Ottobre 2022
HomeIn SiciliaEuromedEducare i giovani alla sicurezza alimentare: cos’è il progetto SAVING

Educare i giovani alla sicurezza alimentare: cos’è il progetto SAVING

Il progetto, finanziato da Erasmus+, si pone come obiettivo quello di sensibilizzare i giovani sulla consapevolezza della sicurezza alimentare e sulla riduzione dello spreco

Alice Marchese
Alice Marchese
Classe 1998, giornalista pubblicista, laureata in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Racconta storie di giovani migranti, donne e progetti che vedono protagonista la Sicilia e non solo. Scrive anche per altre testate online

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

PALERMO. “Lo spreco alimentare è un’enorme sfida ecologica e sociale che deve essere affrontata urgentemente”. Così Maria Menegaki, project coordinator per l’Athens Lifelong Learning Institute introduce il progetto SAVING, finanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione europea, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani sulla consapevolezza della sicurezza alimentare. È iniziato lo scorso novembre 2021 e per i prossimi due anni diverse organizzazioni lavoreranno insieme per realizzare una piattaforma e-learning con risorse educative accessibili a chiunque, disponibili sia in inglese, italiano, spagnolo, greco e turco. Accorciare le distanze creando una rete di cooperazione è uno degli obiettivi chiave di questo progetto. “La nostra visione è quella di contribuire ad una cultura alimentare meno dispendiosa e di lavorare per un futuro sostenibile in cui spreco alimentare e fame non esistano più”

Le parole di Maria Menegaki

Il cibo è una risorsa preziosissima da custodire, non soltanto per noi stessi, ma per rispetto nei confronti del nostro pianeta. “È vitale garantire che il cibo che produciamo e compriamo venga effettivamente consumato, non soltanto per il nostro benessere, ma anche per la giustizia sociale e per il futuro del nostro pianeta – continua così Maria Menegaki –. Vogliamo accrescere la sensibilizzazione rispetto ad una serie di temi interconnessi. Specialmente negli spazi urbani, dove il consumo alimentare è spesso individualizzato e privato, questo sforzo è anche legato al nostro tentativo generale di ricostruire la comunità. Dopo tutto, la nostra sopravvivenza ed evoluzione dipendono dalla nostra collaborazione”.

SAVING: in cosa consiste il progetto

SAVING tratterà i seguenti ed importanti argomenti. Il primo concerne l’ambiente, società ed economia sostenibili; il secondo sarà sui trattamenti biologici e sulla produzione alimentare weather-based; il terzo riguarda il benessere socio-professionale dei giovani; il quarto sulla sicurezza alimentare e zero food waste. L’ultimo step sarà dedicato alle strategie sostenibili per la riduzione dello spreco alimentare. Responsabili del progetto Anthinea Interbartolo per PRISM IMPRESA SOCIALE s.r.l. e Martina Grimaldi di ROCCA DI CERERE GEOPARK.

Corsi di formazione in Grecia e in Spagna

Le risorse che saranno create saranno oggetto di apposti corsi di formazione che si terranno in Grecia e in Spagna e che coinvolgeranno giovani lavoratori interessati alle tematiche del progetto.

Il consorzio è composto da un team di esperti provenienti da cinque Paesi Europei – Italia, Spagna, Cipro, Turchia e Grecia – i quali collaborano nell’ambito di questa interessante iniziativa. L’unione di questi paesi dimostra quanto sia importante trattare le sfide sollevate a livello europeo.

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie