10.3 C
Palermo
giovedì, 2 Febbraio 2023
HomeIn SiciliaSiciliaCrew: nasce a Palermo il primo festival per gli adolescenti

Crew: nasce a Palermo il primo festival per gli adolescenti

Ecomuseo Mare Memoria Viva, grazie al progetto Traiettorie Urbane, seleziona ragazzi e ragazze tra i 15 ed i 17 anni che decideranno temi e ospiti del Festival in programma a luglio 2023

Leggi anche

spot_img
spot_img

PALERMO. Via alla selezione di ragazzi e ragazze interessati a pensare, costruire e realizzare la prima edizione del Crew Festival, rassegna culturale interamente ideata da giovani e destinata ad un pubblico di coetanei presso l’’Ecomuseo Mare Memoria Viva all’interno di Traiettorie urbane, un progetto selezionato da Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile ed è cofinanziato da Fondazione EOS Edison Orizzonte Sociale.

La call, attiva fino al 20 gennaio 2023, si rivolge a un gruppo di adolescenti tra i 15 e i 17 anni che vogliano condividere la passione per la musica, la danza, lo spettacolo, il cinema, l’arte, l’attivismo o qualunque altro interesse coltivato, contribuendo così alla creazione di un evento culturale a Palermo che sia interessante e appassionante per un pubblico young.

Crew è una scommessa non solo per quanto riguarda i temi, i contenuti e gli ospiti del Festival, che verranno scelti dalle ragazze e dai ragazzi selezionati, ma anche nell’organizzazione dell’iniziativa: “Sarà proprio questo gruppo ad essere in prima linea nella creazione di una nuova offerta culturale e creata da giovanissimi”, commenta Cristina Alga, project manager di Ecomuseo Mare Memoria Viva. Nel quartiere Sant’Erasmo, in via Messina Marine, l’Ecomuseo offrirà supporto creativo e operativo e ospiterà il Festival proprio all’interno del suo grande capannone nato come stazione ferroviaria e ora adibito a centro culturale polivalente con un museo digitale, uno spazio eventi al chiuso e all’aperto, aree per laboratori e attività creative.

I ragazzi e le ragazze della crew avranno a disposizione spazi, competenze, professionalità e tutto il supporto economico necessario alla costruzione del Festival che si terrà in estate. L’evento è infatti sostenuto da Traiettorie Urbane, un progetto di promozione della crescita sociale e del benessere educativo di ragazzi e ragazze e che propone un’offerta educativa, culturale e sportiva costruita con e da giovani e per i giovani. Le azioni prevedono il coinvolgimento delle comunità educanti di diversi quartieri disposti su due assi della città di Palermo, Noce-Zisa-Danisinni e Kalsa-Sant’Erasmo-Romagnolo, e puntano ad aumentare le possibilità degli adolescenti di costruire nuove visioni rispetto ai propri progetti di vita.

A muovere le azioni di Traiettorie Urbane è la consapevolezza che le azioni di contrasto alla povertà educativa a Palermo debbano essere generate da alleanze tra comunità educanti, ovvero tra tutte quelle persone e realtà, con sensibilità e percorsi diversi, che vivono e operano in un territorio e avvertono tutta la responsabilità del prendersi cura degli spazi e dei sistemi di relazioni, promuovendo esperienze di crescita culturale che superino gli “spazi intenzionali dell’educazione” come le aule scolastiche. Obiettivo della rete di partenariato è far sì che i minori, di qualsiasi origine e area geografica, abbiano pari opportunità sociali, culturali e adeguate possibilità di scelta di spazi di gioco e tempo libero.

Il percorso organizzativo del Festival impegnerà i partecipanti per questa prima edizione da gennaio a giugno 2023 assegnando incarichi e responsabilità in base a inclinazioni e capacità di ciascuno. Obiettivo comune è costruire una proposta artistica in scena nel mese di luglio, capace d’interpretare i desideri e le passioni dei più giovani. Le iscrizioni sono aperte fino al 20 gennaio 2023 ed è possibile candidarsi tramite messaggio vocale al 3714118612 o scrivendo una mail a info@marememoriaviva.it. Maggiori informazioni sulle modalità d’iscrizione su www.traiettorieurbane.it Il progetto Traiettorie Urbane è stato ideato da CLAC ETS, Associazione Mare Memoria Viva e  Fondazione EOS Edison Orizzonte Sociale. Realizzato in partnership con Centro Diaconale “La Noce” – Istituto Valdese, Cantieri Culturali alla Zisa ETS, Comunità di  Danisinni ETS, Booq, SEND, Handala, U’Game, Edi Onlus, Cpia Palermo 1 – Nelson Mandela, IC Antonio Ugo, Maghweb e Ufficio del Garante dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del Comune di Palermo.

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie