21.6 C
Palermo
martedì, 27 Settembre 2022
HomeIn SiciliaSiciliaEarth Day, 20 piante di olivo in dono per l'Itinerarium Rosaliae

Earth Day, 20 piante di olivo in dono per l’Itinerarium Rosaliae

Saranno destinate a ognuno dei 15 comuni attraversati. La piantumazione del primo ulivo a cura dell’associazione dedicata al cammino avverrà domenica 24 aprile alle 17 sul Montepellegrino, nei pressi del Santuario di Santa Rosalia

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

PALERMO. In occasione della 52ª Giornata Mondiale della Terra – ricorrenza celebrata ogni 22 aprile in tutto il mondo – la Condotta Slow Food Monti Sicani ha donato all’Associazione Itinerarium Rosaliae 20 piante di Olivo, da destinare ad ognuno dei 15 Comuni e delle 4 Diocesi attraversati dall’Itinerarium Rosaliae, cammino dedicato a Santa Rosalia, patrona della biodiversità e testimone di Fede e di Pace.

I 20 alberi di Olivo cv. “Passulunara”, una varietà tipica e alquanto rara dei Monti Sicani a rischio di regressione, fanno parte dei 2000 esemplari che la Condotta Slow Food Monti Sicani sta donando ad alcune istituzioni ed organizzazioni grazie ai proventi di 1%ForThePlanet del progetto Plant & Food Heritage, al fine di neutralizzare l’impronta ambientale annuale di 10 esseri umani.

In questo tempo in cui la Chiesa è in cammino verso il Sinodo ed è, al contempo, unita in preghiera per il doloroso conflitto bellico in Ucraina, l’Associazione Itinerarium Rosaliae ha dunque pensato di destinare le piante di ulivo ai 15 Comuni e alle 4 Diocesi attraversati dall’Itinerarium Rosaliae, cammino dedicato a Santa Rosalia, patrona della biodiversità. L’intento è quello di qualificare l’Itinerarium Rosaliae – percorso di elevato interesse religioso, naturalistico e culturale che, lungo 187 km circa, collega l’Eremo di Santo Stefano Quisquina (AG) con il Santuario di Montepellegrino a Palermo – anche quale Cammino di Fede e di Pace.

Con questo gesto si vuole evidenziare il valore altamente simbolico dell’Itinerarium ed offrire uno spunto di riflessione che, a partire dalla necessità di tutela della biodiversità (in linea con l’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco) e della diversità culturale (che i territori delle diocesi di Palermo, Monreale ed Agrigento e dell’Eparchia di Piana degli Albanesi esprimono), dia spazio alla centralità della convivialità delle differenze quale condizione necessaria per lasciar germogliare la Pace.

La piantumazione del primo olivo a cura dell’Associazione Itinerarium Rosaliae avverrà domenica 24 aprile alle ore 17.00 sul Montepellegrino presso il Santuario di Santa Rosalia, nel contesto di un momento celebrativo di preghiera, che coinvolgerà la comunità e darà spazio ad una forte invocazione per la Pace. Seguirà la Messa, alle 18, presieduta dal Reggente del Santuario, don Marco Grossholz, e concelebrata dal Vicedirettore della Caritas diocesana, don Sergio Ciresi, e dal vicedirettore del Servizio di pastorale giovanile, don Massimiliano Lo Chirco.

L’iniziativa è sostenuta e promossa da Kòrai – Officina Territoriale Itinerarium Rosalie del Progetto Policoro Diocesi di Palermo che cura la valorizzazione del cammino; dall’Ufficio per la Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport – Diocesi di Palermo; dall’Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro – Diocesi di Palermo; dal Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile – Palermo; da Caritas Palermo e dall’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Palermo, con cui l’Officina Territoriale Itinerarium Rosaliae e l’Associazione Itinerarium Rosaliae collaborano per la valorizzazione del cammino. Si ringraziano per la disponibilità il Santuario di S.Rosalia, il Direttore della Riserva di Monte Pellegrino e l’Ass. Naz. dei Rangers d’Italia.

L’evento di piantumazione degli ulivi sarà nei prossimi giorni celebrato in tutti i Comuni dell’Itinerarium Rosaliae e, auspicabilmente, nelle quattro diocesi interessate.

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie