3.4 C
Palermo
mercoledì, 26 Gennaio 2022
HomeIn SiciliaSiciliaPalermo, al via il progetto "Brancaccio liber" per promuovere la lettura

Palermo, al via il progetto “Brancaccio liber” per promuovere la lettura

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

A Brancaccio, la rinascita si mette nero su bianco. Al via “Brancaccio liber”, progetto che promuove la lettura quale chiave di volta per diventare cittadini del mondo. L’iniziativa è promossa dall’associazione “Castello e Parco di Maredolce”, presieduta da Mimmo Ortolano. Da oltre vent’anni in prima linea per strappare al degrado il Castello arabo-normanno e sensibilizzare i giovani al recupero ed alla scoperta del territorio. Il progetto sarà sviluppata in sinergia con il sistema bibliotecario spazi etnoantropologici e Archivio cittadino diretto da Eliana Calandra. “La firma del protocollo d’intesa – spiega Ortolano- suggella un patto di collaborazione tra l’associazione di volontari ed il Comune. L’obiettivo è promuovere insieme la lettura usufruendo di strutture e spazi culturali decentrati dove giovani e non possano accrescere la capacità di pensare ed agire in modo creativo e critico. E lo possano fare grazie alla presentazione di libri e incontri con autori”.

La biblioteca di quartiere ospiterà “Brancaccio liber”

La Biblioteca di Brancaccio, in via San Ciro, al civico 19, diventerà il cuore pulsante di “Brancaccio liber”. Coinvolgerà, in primis ma non solo, gli studenti delle scuole del territorio, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Tra gli obiettivi, anche quello di trasmettere, dalla periferia al centro, il piacere della lettura ad altre realtà diverse dal territorio di Brancaccio.
L’iniziativa prenderà il via con la lettura “La Fiaba del Castello di Maredolce” di Giulia Petrucci, socia dell’associazione, con le illustrazioni di Eleonora Calì, laureata alla Scuola del Fumetto di Palermo. Edito da “I buoni cugini”, è un racconto magico che consente ai piccoli lettori di conoscere uno dei monumenti più significativi della storia di Palermo. La lettura sarà declinata anche con visite guidate al Castello a cura dei soci dell’associazione. “Brancaccio liber”, si avvarrà della collaborazione dei laboratori teatrali e delle librerie.

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Restiamo in contatto!

Social

spot_img

Newsletter

*Campi Obbligatori
spot_img

Twitter