16.9 C
Palermo
venerdì, 7 Ottobre 2022
HomeIn SiciliaSiciliaPalermo riscopre l’'acchianata': dopo due anni, i fedeli tornano in cammino fino al Santuario di santa Rosalia

Palermo riscopre l’’acchianata’: dopo due anni, i fedeli tornano in cammino fino al Santuario di santa Rosalia

Tutto quello che c'è da sapere per partecipare al rito che manifesta la devozione dei palermitani per la propria patrona: orari delle messe, collegamenti bus e iniziative in programma

Stefano Edward Puvanendrarajah
Stefano Edward Puvanendrarajah
Laureato in comunicazione pubblica d'impresa e pubblicità presso l'Università di Palermo, è attivista dei diritti umani con esperienze pregresse di rappresentanza politica e sociale della comunità tamil palermitana

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

PALERMO. Grande attesa per il ritorno della tradizionale acchianata al Santuario di Santa Rosalia. Dopo 2 anni di stop imposti dalla emergenza Covid-19, i palermitani si prepareranno a intraprendere la salita nella “scalinata vecchia” per poi giungere al punto più sacro del capoluogo siciliano per onorare la Santa Patrona, ponte che congiunge la fede di tutti i palermitani senza distinzione alcuna alla tradizione popolare.  

Gli appuntamenti religiosi

Sabato 3 Settembre: Ad aprire le iniziative religiose dell’Acchianata sarà il servizio diocesano per la pastorale giovanile che animerà il percorso lungo la strada vecchia sino al Santuario di Santa Rosalia. Si inizierà alle 20.30 per poi concludere l’acchianata sul sagrato del Santuario. La Messa, prevista alle 24, verrà celebrata dall’arcivescovo di Palermo, monsignor Corrado Lorefice.

Domenica 4 Settembre:  Il 4 settembre, Dies Natalis della Patrona principale di Palermo, sono previste 4 celebrazioni (alle 7.00; 8.30; 10.30 e alle 18.00). La Messa delle 10.30 verrà presieduta dall’arcivescovo, concelebra don Giovanni Carollo, direttore provinciale “Madre Divina Provvidenza – Opera Don Orione”.  La corale della Polizia municipale di Palermo animerà la messa, prevista la presenza delle autorità istituzionali.

L’Installazione Site Specific: “Rosalia e luce sia!”

Dopo il grande successo riscontrato al primo evento svoltosi durante il periodo del festino nel sagrato della Cattedrale con la riproduzione di una Rosa con cinquemila candele, lo stilista e artista Angelo Yezael Cruciani Shi proseguirà la sua creatività che collega la spiritualità della città all’arte attraverso la riproduzione di un Giglio nel sagrato del Santuario. La scelta di questi due fiori non è casuale, ricorda infatti il nome della Santuzza (Rosa et Lilium) nella sua etimologia latina. L’iniziativa “Rosalia e luce sia!” a cura di Stefania Morici, inizierà il 4 settembre, alle 21, e darà l’opportunità a tutti i devoti di accendere il proprio cero diventando di fatto protagonisti attivi di un evento tanto suggestivo quanto unico nel suo genere. Un simbolo di speranza per una città che sogna in grande attraverso la fede, l’arte e il dialogo.
Per l’occasione, i rappresentanti di diverse confessioni religiose si uniranno in un’unica preghiera alla santa. Ci sarà l’Imam di Palermo, lo sceicco Badri Al Madani, poi il presidente dell’associazione Forum Ucraina Viktoriya Prokopovych, i rappresentanti delle comunità filippine, tamil, induiste, la comunità tunisina. Ha inviato una preghiera Biagio Conte. Sarà presente il Questore di Palermo, Leopoldo Laricchia, è atteso il sindaco Roberto Lagalla. Presenti anche il direttore dell’Ufficio per il dialogo ecumenico e interreligioso della diocesi, padre Piero Magro, e il delegato dell’ufficio, Antonino Tripodo, il presidente della Consulta delle Culture, Ibra Kobena, e l’associazione culturale femminile Le Rose Bianche.

Collegamenti Pubblici

L’Amat, attraverso il proprio sito istituzionale, dichiara di aver potenziato i collegamenti dalla città verso il Santuario. In particolare, la linea 812 vedrà un incremento del numero dei bus destinati al percorso per e dal Santuario di Monte Pellegrino. Oggi e domani, 3 e 4 settembre, i mezzi preposti saranno 12 con una frequenza di 8 minuti con collegamento dal capolinea di Piazza Crispi (Croci) al Santuario con fermata autorizzata alle Falde (Largo A. Sellerio) per la salita e discesa dei passeggeri. Vi sarà, inoltre, un punto vendita biglietti alle Falde e uno al Santuario in posizione più arretrata rispetto all’attuale capolinea andando verso il Belvedere. L’azienda ricorda infine l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di contrasto alla diffusione del Covid.

L’illuminazione

Doppio intervento dell’Amg Energia per sistemare l’illuminazione: il ripristino dell’illuminazione della zona del santuario e la realizzazione di un piccolo impianto provvisorio nell’ultima rampa della salita di Monte Pellegrino per garantire condizioni di sicurezza ai fedeli, in occasione della ripresa della tradizionale acchianata nella notte tra il 3 ed il 4 settembre. La società interamente, partecipata dal Comune, ha ultimato un intervento di manutenzione straordinaria per l’aumento di potenza e la riattivazione del misuratore di energia elettrica che alimenta la cabina e gli impianti di illuminazione del piazzale dove si trova il santuario e delle zone limitrofe. Contestualmente Amg Energia ha definito la realizzazione di un impianto provvisorio che stasera verrà attivato, formato da undici proiettori alimentati da un sottoquadro elettrico, per illuminare l’ultima rampa della salita di Monte Pellegrino e consentire il transito pedonale dei fedeli in condizioni di piena sicurezza.

Iniziative in città

L’Associazione per le Arti Visive in Sicilia (ARVIS) inaugurerà il 5 settembre, alle 18, nell’ex Chiesa  di San Mattia ai Crociferi (Via Torremuzza 28) una mostra fotografica dal titolo “U Fistinu”. La mostra collettiva vedrà la presenza di opere fotografiche di Lorenza Aiosa, Giacomo Barone, Giusi Nicolosi e Gianluca Marrone. L’evento è gratuito e sarà visitabile tutti i giorni, dalle 18 alle 20.30, fino al 9 Settembre. 

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie