21.2 C
Palermo
27 Maggio 2022
In SiciliaSiciliaUna nuova santa in Sicilia: le testimonianze dei miracoli

Una nuova santa in Sicilia: le testimonianze dei miracoli

Il 15 maggio, in Vaticano, la beata Maria di Gesù Santocanale sarà proclamata santa. I giovani che hanno ricevuto le grazie, che hanno reso possibile la canonizzazione, si racconatano

Leggi anche

spot_img
spot_img

CINISI. Andrea Cracchiolo è un operaio edile. Lavorava alla nuova cappella della beata suor Maria di Gesù Santocanale, a Cinisi, quando è caduto da un’altezza di 11 metri, a causa della rottura di una tavola. “All’inizio ho pensato che mi stava succedendo qualcosa di brutto – racconta -. Ho chiesto aiuto aiuto a Dio in quegli attimi. Quando mi sono ritrovato a terra ho tolto le mani dagli occhi, mi sono rialzato come se nulla mi fosse successo. È come se qualcuno avesse rallentato la mia caduta”. Anetha e Claudio Cane si sono sposati nel 2011, per la scienza non avrebbero potuto avere figli, a causa della menopausa precoce della ragazza. Sei anni dopo, grazie all’intercessione della beata, sono diventati genitori di due bambini e attendono il terzo. Ecco i due miracoli che hanno permesso la canonizzazione della beata Maria di Gesù Santocanale, che si svolgerà in piazza San Pietro, in Vaticano, domenica 15 maggio.   

Ho continuato a credere in suor Maria di Gesù, che mi ha dato la possibilità di farmi una famiglia. Ora ho una moglie e due figli. I miracoli esistono”, racconta Andrea. “Un giorno una nostra amica ci ha detto della beata Santocanale – dice ai nostri microfoni Anetha -. Quel giorno nella chiesetta della beata una suora ci ha portato nella sua stanza e abbiamo pregato per questa intenzione. Siamo venuti qui ad aprile e il 6 dicembre ho scoperto di aspettare il mio primo figlio. Dopo sei mesi è arrivata anche la notizia che stavamo aspettando anche il secondo bambino. Per intercessione della beata adesso è arrivata la terza gravidanza”.

Leggi anche

Ultime notizie

spot_img
spot_img
spot_img
WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE