21.1 C
Palermo
mercoledì, 28 Settembre 2022
HomeIn SiciliaSiciliaUnipa, intitolata a David Sassoli biblioteca di Scienze Politiche

Unipa, intitolata a David Sassoli biblioteca di Scienze Politiche

Sabato 12 marzo la cerimonia con l'allestimento di uno spazio dedicato all'Europa. Verrano distribuite pubblicazioni e ci sarà una mostra sulle politiche di coesione

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

PALERMO. Verrà intitolata a David Sassoli la sala della Biblioteca del Dipartimento di Scienze Politiche di Palermo. La cerimonia pubblica di intitolazione si svolgerà sabato 12 marzo a partire dalle 10.30.

Parteciperanno il vice presidente del Parlamento europeo, Pina Picierno, il rettore dell’Università di Palermo, Massimo Midiri, il vice presidente della Regione Sicilia, Gaetano Armao, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e lo Europe Direct di Palermo.

Per l’occasione sarà allestito uno spazio sull’Europa con distribuzione di pubblicazioni e mostra sulle politiche di coesione. L’evento nasce dal desiderio dell’Università degli Studi di Palermo e dal Dipartimento di Scienze politiche di organizzare, in presenza, una giornata da dedicare a Sassoli e all’Europa.

Per il direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Costantino Visconti “l’intitolazione della sala della Biblioteca all’Onorevole David Sassoli, eletto per la prima volta nel 2009 come deputato del PE e allo scranno della Presidenza nel 2019, vuole rappresentare un riconoscimento dell’intera comunità accademica all’uomo delle istituzioni unanimemente apprezzato, convinto e appassionato europeista, distintosi per competenza, gentilezza e generosità. La sala della Biblioteca, luogo non solo di studio ma anche di incontro e di dialogo dei nostri studenti provenienti da varie parti del mondo, è il simbolo di quella armonica mescolanza tra differenti culture, promossa appunto da David Sassoli, e che ben esprime l’idea del cosmopolitismo quale antidoto al razzismo e alla guerra. Il Presidente Sassoli con il suo operato ha saputo rafforzare le istituzioni europee anche nel difficile momento della pandemia, spingendo l’UE a sospendere il patto di stabilità e crescita al fine di consentire agli Stati membri di investire più risorse nella coesione sociale e nello sviluppo economico.”

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img