9.5 C
Palermo
domenica, 5 Dicembre 2021
HomeBuone notizieCon Facciamo Meta lo sport per bambini disabili

Con Facciamo Meta lo sport per bambini disabili

Con la campagna “Adotta un Talento” è possibile sostenere il progetto e supportare le famiglie nel pagamento della quota di partecipazione alle attività sportive

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

VITTORIA. In tre anni ha dato l’opportunità a tanti bambini di Vittoria (Ragusa) di sentirsi dei campioni, di scendere in campo quando sembrava difficile se non impossibile, di fare squadra, di vincere la partita più importante: quella contro le barriere e le discriminazioni. Facciamo Meta è un progetto della Cooperativa sociale Metaeuropa, Centro di Prossimità della Fondazione Èbbene e socia del Consorzio Sol.Co., che nelle edizioni precedenti ha coinvolto e appassionato tante famiglie in condizioni di fragilità o svantaggio economico. Più di 50 bambini con disabilità hanno potuto apprezzare lo sport, la condivisione di una passione con i loro coetanei, la possibilità di mettersi in gioco e superare i propri limiti.
Quest’anno Facciamo Meta ha bisogno di nuove risorse per ripartire e per consentire a nuovi piccoli sportivi di accedere alle attività sportive per giocare la propria partita. Da questa esigenza nasce la campagna “Adotta un Talento”, con cui è possibile sostenere il progetto e supportare le famiglie nel pagamento della quota di partecipazione alle attività sportive.

Con Facciamo Meta un laboratorio che guarda alle abilità di ciascuno

«Più che un progetto direi che Facciamo Meta è un laboratorio che guarda non alle disabilità, ma alle abilità di ciascuno – dice Luca Campisi, vice presidente di Metaeuropa -. In sostanza, i bambini con disabilità hanno l’opportunità di fare sport attraverso un percorso individualizzato e personalizzato che i nostri operatori costruiscono analizzando tutto il contesto in cui il bambino vive: la sfera familiare, i bisogni, la scuola ma soprattutto i sogni e le ambizioni che ciascun bambino ha e che sovente è costretto ad accantonare a causa di strutture non adeguate».

L’aspetto fondamentale di Facciamo Meta è proprio la connessione con il territorio. Tutte le attività sportive vengono realizzate nelle strutture delle associazioni e organizzazioni sportive, costruendo un percorso condiviso con gli allenatori. Questa dimensione garantisce ai bambini con disabilità di relazionarsi con i propri coetanei, evitando ulteriore esclusione sociale.

«Stiamo organizzando una nuova edizione di Facciamo Meta – continua Campisi – ma per farlo abbiamo bisogno di costruire una Rete produttiva per garantire l’accesso alle attività sportive anche ai bambini che provengono da contesti fragili e che rischiano di rimanere esclusi».

Al via la campagna di supporto “Adotta un Talento”

Facciamo Meta ha certamente dei costi da ricoprire, perché mette insieme più figure professionali che in maniera coesa costruiscono il percorso di avvicinamento allo sport per i bambini e ragazzi con disabilità. Ecco perché chiunque desideri sposare il progetto può dare il proprio – piccolo o grande – contributo partecipando alla campagna sponsoring “Adotta un Talento”, aiutando bambini e ragazzi che provengono da contesti difficili e non hanno la possibilità di pagare la retta sportiva.

Lo sport insegna, sul campo e nella vita, che ciascuna persona è portatrice di talento e che se messa a disposizione degli altri, della “squadra”, può generare comunità e futuro. Per “adottare un talento” bisogna mandare una mail all’indirizzo [email protected]. Se si vuole sostenere il progetto effettuando una donazione libera, occorre seguire le indicazioni a questo link: https://www.ebbene.org/newsd?post=21218

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Restiamo in contatto!

Social

spot_img

Newsletter

*Campi Obbligatori
spot_img

Twitter