19.8 C
Palermo
venerdì, 7 Maggio 2021
spot_img

Chi siamo

L’informazione siciliana dimentica gli “ultimi”. Nella classifica dei primi dieci media che operano sul territorio regionale, stilata da Audiweb, nessuno incentra la propria narrazione sulle storie e sui bisogni dei più poveri. In Sicilia si rileva, dunque, una grave mancanza di informazione su temi sociali. Oltre a questo vuoto, bisogna tenere pure conto che il mondo della comunicazione è cambiato. L’emergenza pandemica ha determinato la necessità di una nuova sensibilità nella ricerca, nella selezione e nella diffusione delle notizie, ma anche nell’uso delle tecnologie e dei social. Da qui l’esigenza dell’elaborazione di un nuovo linguaggio, che sia semplice, digitale e innovativo, emozionale e genuino, a servizio della collettività, attraverso il quale far conoscere fatti, esperienze, storie di attualità e di umanità, testimonianza concreta di valori utili a dare coraggio e speranza alle persone.

Il Mediterraneo – Un mare di buone notizie: le origini

L’impresa sociale “Il Mediterraneo Scarl” nasce grazie alla vittoria del contest “New technology for welfare lab”, promosso dalla Caritas di Palermo con alcuni uffici della diocesi (Pastorale giovanile e Pastorale sociale e del Lavoro) in collaborazione con il Progetto Policoro. A promuoverla, sono quattro giovani palermitani e del Mali: Bandiougou Diawara, Filippo Passantino, Giuseppe Madonia e Lisa Sanfilippo. Si tratta di due giornalisti, un webmaster e un giovane mediatore culturale, giunto in Sicilia dall’Africa, che cura le relazioni con le organizzazioni non profit del territorio. Si sono proposti di colmare con il loro impegno un vuoto nell’editoria siciliana, unendo le loro professionalità e scommettendo sulla comunicazione sociale, fortemente motivati dall’idea che il giornalismo è soprattutto “azione di coesione territoriale”. Bandiougou, Giuseppe, Filippo e Lisa hanno scelto di essere vicini alla loro terra, dando valore, attraverso l’informazione, a tutte quelle persone che quotidianamente, e spesso anche con grandi sacrifici, rappresentano il lato più autentico, costruttivo, tangibile della Sicilia. La costituzione dell’impresa è stata sostenuta attraverso un percorso di formazione e accompagnamento alla realizzazione dell’impresa, curato dalla cooperativa Korai-Territorio, Sviluppo e Cultura.

Restiamo in contatto!

647FansLike
70FollowersFollow
49FollowersFollow
22SubscribersSubscribe

Iscriviti alla Newsletter

*Campi Obbligatori