13.1 C
Palermo
sabato, 13 Aprile 2024
Homedal MediterraneoIsole minoriGli studenti dell'istituto comprensivo delle Isole Eolie ripuliscono la spiaggia di Canneto

Gli studenti dell’istituto comprensivo delle Isole Eolie ripuliscono la spiaggia di Canneto

Gli studenti, guidati dai docenti e dagli educatori di Marevivo, hanno iniziato una pulizia in circa 100 metri di costa raccogliendo, tra le altre cose, 79 bottiglie di plastica e 400 mozziconi di sigaretta

Consuelo Maria Valenza
Consuelo Maria Valenza
Insegnante, laureata in Filosofia e Scienze della formazione Primaria all'Università degli Studi di Palermo. Ha lavorato per dodici anni presso l'ufficio stampa della Conferenza Episcopale Siciliana. Collabora con diverse riviste e giornali. Cura la comunicazione e la pubblicità di attività commerciali e non. Scrive di sociale per "Il Mediterraneo 24".
spot_img
  • arietegemelli width=cancro
    leoneverginebilanciascorpione
    sagittariocapricornoacquariopesci
spot_img

LIPARI. Prosegue a Lipari il progetto “Adotta una spiaggia” messo in atto dalla Delegazione siciliana di Marevivo con il sostegno di Blue Marine Foundation. Il progetto, avviato già nel marzo 2023, consiste nell’adozione della spiaggia di Canneto da parte degli istituti comprensivi dell’Isola di Lipari attraverso periodiche attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale su una delle spiagge più frequentate dell’isola.
Un’educazione ambientale che viene esplicitata attraverso pulizie di tratti della spiaggia e successivo campionamento scientifico con il conteggio dei rifiuti più frequenti. Uno studio che mira a trasmettere le metodologie scientifiche ai più piccoli andando alla ricerca di quei dati che possano portare ad azioni in grado di risolvere le criticità che vengono riscontrate. Nei giorni scorsi, il progetto ha coinvolto le classi VA e VC dell’IC Isole Eolie, diretto dalla professoressa Mirella Fanti. Ad accogliere gli studenti a Canneto è stato il Comandante della Capitaneria di Porto di Lipari Mario De Bellis che ha ricordato il ruolo della Capitaneria di Porto ed il relativo rapporto di vicinanza e collaborazione col mondo della scuola, invitando gli stessi studenti ad essere guardiani della propria isola e congratulandosi con loro per l’attività che si stavano apprestando a svolgere.

Gli studenti poi, guidati dai docenti e dagli educatori di Marevivo, hanno iniziato una pulizia in circa 100 metri di spiaggia raccogliendo e successivamente conteggiando i seguenti rifiuti: 79 bottiglie di plastica, 13 cannucce, 71 frammenti di plastica, 4 frammenti di polistirolo, 39 tappi di plastica, 2 ciabatte, 2 palloncini, 9 lattine, 3 bidoni di plastica, 400 mozziconi di sigaretta. “Da questo campionamento il dato sicuramente più importante e preoccupante è stato l’eccessivo numero di mozziconi ritrovati a ridosso del muretto del lungomare. Situazione, questa, che ha fatto molto riflettere gli studenti circa le cause ed i possibili rimedi per evitare che ciò si possa ripetere”, dichiarano gli organizzatori.

Al termine del campionamento si è svolto un momento didattico di biologia marina alla scoperta delle meraviglie del nostro mare. Presente alla giornata anche il Comune di Lipari nella persona del consigliere comunale Christian Lampo che ha supportato logisticamente l’iniziativa e collaborato partecipando fattivamente alla raccolta.

L’occasione è stata utile per consegnare al Comune la cartellonistica, realizzata con il sostegno di Blue Marine Foundation, che sarà installata nei pressi della spiaggia e che riporta le buone prassi da tenere per proteggere la costa ed il mare. Il progetto proseguirà a inizi Novembre con lo svolgimento dell’ultima pulizia ad opera degli studenti dell’IC Lipari Santa Lucia.

spot_img

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Twitter

spot_img