18.2 C
Palermo
18 Maggio 2024
CronacaprovinceLa sagra del formaggio a Santo Stefano Quisquina: alla scoperta dei prodotti...

La sagra del formaggio a Santo Stefano Quisquina: alla scoperta dei prodotti tipici

L'appuntamento il 18 e il 19 maggio: oltre alla tradizionale degustazione di formaggi e altri prodotti tipici che si terrà nel centro storico del paese, verranno offerti nel corso della giornata una varietà di spettacoli culinari una rivisitazione di piatti tipici siciliani e uno show cooking

spot_img

SANTO STEFANO QUISQUINA. Manca poco all’evento che avrà protagonista Santo Stefano Quisquina e le sue eccellenze. Si stanno ultimando, infatti, i lavori di allestimento per la ventiduesima Sagra del Formaggio e dei Prodotti Tipici Quisquinesi, organizzata dall’Amministrazione Comunale, che si terrà sabato 18 e domenica 19 giugno 2024. La manifestazione ha come protagonisti le eccellenze gastronomiche del territorio ed è diventata, nel corso degli ultimi anni, uno dei più importanti eventi caseari siciliani e una rilevante vetrina per il turismo rurale e di relazione dei Monti Sicani. Quest’anno, al pubblico della Sagra, che si aprirà il sabato sera con il Concerto dei Calandra e Calandra, oltre alla tradizionale degustazione di formaggi e altri prodotti tipici che si terrà nel centro storico del paese, verranno offerti nel corso della giornata una varietà di spettacoli culinari curati dall’Istituto Alberghiero “L. Pirandello” di Bivona, una rivisitazione di piatti tipici siciliani a cura dello Chef Giovanni Montemaggiore, presidente regionale dei Disciples d’Auguste Escoffier, e lo show cooking “Sinfonica Sicana” a cura del Forno Gilda.

Nel pomeriggio i laboratori del gusto, le degustazioni guidate curate dalla Condotta SLOW Food “Monti Sicani” e dalla delegazione ONAF Sicilia. Tra le altre attività in programma anche le mostre d’arte, percorsi e visite guidate ed un evento folkloristico a cura dei Sikania Folk. “Questo evento rappresenta uno dei tanti bei momenti che va a iscriversi nel percorso tracciato dal sindaco Francesco Cacciatore e dall’amministrazione comunale che stanno insistendo sul turismo relazionale, aggiungiamo emozionale, e su quello religioso, grazie alla presenza de “l’Itinerarium Rosaliae” che collega Monte Pellegrino con l’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina nel IV Centenario della scoperta della Sacra Grotta”, si legge in una nota del Comune.

- Ad-
spot_img

Ultime notizie

spot_img
spot_img

Sergio e quel “cuore di coccinella” che diventa un libro

Un libretto di poche pagine - con illustrazioni -, animate, però, da un sentimento profondo: l’amore

“Il vocabolario delle donne” alla “via dei librai”, cifra di integrazione e impegno sociale

Il percorso itinerante da giugno a novembre 2024 si articolerà in alcuni quartieri di Palermo attraverso l’incontro tra gruppi di donne che si confronteranno su parole chiave con un approccio interculturale, intergenerazionale, intersezionale

Nasce “L’Epoca Culturale”, uno spazio di dialogo sulla cultura in Sicilia

Il magazine diretto dalla giornalista e sociologa Giuseppina Tesauro. La presentazione mercoledì 24 aprile nella sede del Centro Studi "Pio La Torre"
spot_img

Legalità, gli studenti di Altofonte incontrano la vedova Montinaro

L'iniziativa nasce da uno studente che ha scritto una lettera alla moglie del caposcorta di Giovanni Falcone, morto nella strage di Capaci: "Orgogliosa della scelta di mio marito"

“Le strade della ceramica”, appuntamento in sei Comuni siciliani

L'iniziativa, il 18 e 19 maggio, a Burgio, Caltagirone, Collesano, Monreale, Santo Stefano di Camastra e Sciacca: verrà lanciato il “passaporto delle Strade della Ceramica”, che consentirà ai visitatori di usufruire di sconti e promozioni non solo nelle botteghe di ceramiche, ma anche nelle strutture ricettive e ristorative

Perché donare il 5xmille all’impresa sociale “Il Mediterraneo”

Sostieni con il tuo 5xmille i nostri corsi di giornalismo ed educazione digitale per i giovani delle periferie di Palermo. Non costa nulla e fai del bene. Scrivi il nostro codice fiscale 06948700825 nella dichiarazione dei redditi.