22.6 C
Palermo
15 Giugno 2024
CulturaIl mondo onirico di Millo arriva allo Sperone: l'artista che ha girato...

Il mondo onirico di Millo arriva allo Sperone: l’artista che ha girato il globo realizzerà un murale a Palermo

L'iniziativa promossa dall'Alleanza Creativa Sperone167 per accendere i riflettori sulle fragilità delle città di Palermo e Lecce attraverso l'arte. L'inaugurazione prevista per il 14 giugno

spot_img

PALERMO. Il quartiere Sperone di Palermo, alla periferia Sud della città, si prepara ad accogliere un nuovo intervento di arte urbana. L’ottavo. Sarà l’artista pugliese ma di fama internazionale Millo, nel mese di giugno, a realizzare un nuovo murale su una delle pareti degli edifici di viale Giuseppe Di Vittorio, per un’iniziativa promossa dall’Alleanza Creativa Sperone167, che nel quartiere ha già realizzato due murales e uno a Lecce.

Un processo di rivitalizzazione quello promosso da Sperone167 che, partendo dal basso, coinvolge i quartieri Sperone di Palermo e 167 di Lecce per accendere i riflettori, attraverso l’arte, sulle fragilità delle nostre città. I fondi per realizzare l’esperienza di giugno sono stati raccolti attraverso una festa di finanziamento che a marzo ha animato “I Candelai” di Palermo e in partnership con Palma Nana, Retake Palermo, SudTitles, Tecnocasa, EcolSea Palermo, Moltivolti, I Giardinieri della Rosa Nera, Rui Lab, C.D.G Costruzioni, Lilia Ricca. Determinante il contributo raccolto durante i walking tour, molti dei quali realizzati per studenti in viaggio d’istruzione.

- Advertisement -

Francesco Camillo Giorgino, in arte Millo, è uno street artist di fama internazionale che ha già realizzato opere in tutto il mondo e per la prima volta dipingerà a Palermo. Per l’Alleanza Creativa Sperone167 è un intervento che si unisce ai primi due realizzati allo Sperone e uno a Lecce nel 2022: l’intervento delle Medianeras (2022) e “Gridalo al mondo” (2022) realizzato da Chekos a Palermo; “L’amore non è amato” (2022) realizzato da Igor Scalisi Palminteri a Lecce.

Dichiara così l’artista Igor Scalisi Palminteri, tra i promotori di Sperone167: “Noi di Sperone167 siamo felici ed orgogliosi di avere in città e in particolare nella nostra periferia dello Sperone, l’artista Millo, che per la prima volta dipinge a Palermo dopo aver dipinto in tutto il mondo. È bellissimo avere un artista come lui che conosce le periferie, i quartieri, e ci porta e porterà gli abitanti dello Sperone e di Palermo nel suo mondo immaginario. Un mondo intelligente, a volte onirico, ma molto concreto, che spesso ha dentro dei significati importanti, che sono sale per la società contemporanea”.

- Advertisement -

L’inaugurazione è prevista per mercoledì 14 giugno e dall’8 giugno ci sarà un programma di attività collaterali, in via di definizione, che coinvolgerà il quartiere, la comunità scolastica dell’I.C.S. “Sperone-Pertini” e la cittadinanza tutta, per una settimana.

Opera di Millo a Patras (2019)

Le opere di Millo in tutto il mondo

Millo è abituato a lavorare in grandi metropoli e in zone periferiche. È un artista che non ama esprimersi con la voce ma preferisce “parlare” attraverso le linee che traccia sui muri bianchi. Francesco Camillo ha sempre disegnato da quando era un bambino. Dopo la facoltà di Architettura, la passione per il disegno è diventata la sua vita. Da allora ha disegnato in tutto il mondo. Ha preso parte a moltissimi festival dedicati alla street art, ad eventi non governativi e a progetti internazionali di carattere sociale.

- Advertisement -

Le sue opere (oltre 120 opere murarie) sono presenti in tutti i continenti: Cina, India, Australia, Thailandia, Nuova Zelanda e Cile. In Argentina, Bolivia, Polinesia Francese, Messico, California e Canada. In Inghilterra, Spagna, Francia, Portogallo, Marocco, Olanda e Belgio. In Svizzera, Austria, Lussemburgo, Germania, Svezia, Norvegia e Finlandia. E ancora in Danimarca, Polonia, Slovacchia, Lituania, Ungheria, Ucraina, Russia e Bielorussia. In Georgia, Palestina, Giordania, Bosnia ed Erzegovina, Cipro, Grecia e Italia.

Dichiara così l’artista Millo: “Sono davvero felice di essere stato invitato a collaborare a questo progetto. È da oltre dieci anni che viaggio per portare l’arte dove è difficile trovarla. Già nel 2019 collaborai con l’artista amico e conterraneo Chekos, nel quartiere 167 di Lecce. Sono contento che l’invito sia stato esteso. Sarà la prima opera della mia carriera, a Palermo. Con le mie opere spero sempre di poter accendere un riflettore in quelle aree dove le Istituzioni non sono molto presenti. E, in un certo qual modo, forzarle un pò a vederci meglio. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare sulla parete, vivere il quartiere e insieme creare qualcosa di unico”.

Opera di Millo a Shanghai (2017)

Dichiara così l’artista Chekos, autore del murale “Gridalo al mondo” nel 2022 allo Sperone: “Sono molto contento che sia Millo, l’autore del prossimo intervento d’arte urbana nel quartiere Sperone. Per me non è un semplice collega ma è soprattutto un amico. Nel 2019 ho avuto il piacere e l’orgoglio di ospitarlo a Lecce dove ha realizzato un immenso e significativo murale nel quartiere 167. Millo è un pugliese come me e come me ha avuto più fortuna all’estero che a casa propria. Anche per questo sono doppiamente felice della sua presenza nei nostri quartieri, spesso ai margini, ma pieni di vita e di speranza”.

Nel 2014 l’artista Millo vince il bando internazionale “B.Art arte in Barriera”, grazie al quale realizza nella sola città di Torino, tredici murales. Nel 2016 realizza il primo murale di grandi dimensioni a Shanghai. Nel 2017 realizza il murale più grande dell’Asia nella città di Shanghai.

Oltre ad una produzione che vanta oltre 120 opere murarie disseminate in tutti i continenti, le sue opere su tela sono state esibite a Londra, Chicago, Rio De Janeiro, Parigi, Los Angeles, Miami, Roma e Milano. I suoi lavori su tela fanno anche parte di due collezioni permanenti: “Urban Nation Museum for Urban Contemporary Art” a Berlino e dello “Straat Museum for Graffiti and Street art” ad Amsterdam.

Opera di Millo a Santiago de Chile

L’Alleanza Creativa Sperone167

Sperone167 é un’Alleanza Creativa, cioè una libera e consapevole unione di istituti, aziende, associazioni del terzo settore e singoli individui, che, mantenendo la propria diversità, desiderano sperimentare insieme nuove pratiche di partecipazione e condivisione per la cura della comunità, incentrate sul ruolo rivitalizzante e generativo delle arti, visive e non visive. L’Alleanza Creativa opera senza usufruire di fondi pubblici o di patrocini a titolo oneroso o gratuito di alcun Ente pubblico.

Fanno parte dell’Alleanza Creativa Sperone167: Caparol, Igor Scalisi Palminteri, Afea Art & Rooms, Chekos, I.C.S. “Sperone-Pertini”, Federalberghi Palermo, Shot, Davide Currao, Odd, L’Arte di Crescere Odv, A Casa di Amici, Al Reve’s, Sartoria Sociale, Day Tour Sicily, Palermo Guide Tour, Giulia Briguglia, Circ’Opificio, Hotel Porta Felice, 167/B Street, I.C.S. “Stomeo-Zimbalo”, Bfake, Dario Castiglione, Gaspare Monte, Travel On Art, Antonio Carlotta.

In copertina: opera di Millo nel quartiere 167 di Lecce (2019)

- Ad-
spot_img

Ultime notizie

spot_img
spot_img

Il Liberty, età dell’oro per Palermo: mostra a Palazzo Sant’Elia

Simbolo della mostra è la cosiddetta “pupa del Capo”. Il percorso espositivo va dal 1897, data dell’apertura del Teatro Massimo di Giovan Battista Filippo e di Ernesto Basile, fino al 1923 anno dell’ultimazione della costruzione del Cinema Massimo

Notte europea dei musei, siti aperti in Sicilia a un euro. Ecco l’elenco

Il 18 maggio, per l'occasione, visite guidate, mostre speciali, performance artistiche, laboratori per bambini e tanto altro

Sergio e quel “cuore di coccinella” che diventa un libro

Un libretto di poche pagine - con illustrazioni -, animate, però, da un sentimento profondo: l’amore
spot_img

Università, bando di Renantis per premiare tesi di laurea sulle rinnovabili

Sei borse di studio a studenti di Ingegneria residenti in Sicilia, con opportunità di tirocinio

Allo Sperone, il murale di Rosk ispirato a Sant’Agostino

L'opera dal titolo "Hope", con una mamma che tiene in braccio due figli, è stata donata alla città di Palermo dal presidente dell'Autorità Portuale, Pasqualino Monti

Un lavoro dopo il carcere: quando il Jail Career Day diventa una “Svolta”

Durante l’evento, diversi momenti di matching tra oltre 70 aziende che hanno scelto di partecipare e 40 persone ex detenute o in esecuzione di pena esterna