4 C
Palermo
22 Gennaio 2022
In SiciliaSiciliaRitorna il Ballarò Buskers festival: performance di arti di strada e circo

Ritorna il Ballarò Buskers festival: performance di arti di strada e circo

Dal 22 al 24 ottobre, tre giorni di spettacoli, performance artistiche, musica e laboratori per bambini. La manifestazione sostenuta da una rete di associazioni, enti e abitanti del quartiere di Palermo

Leggi anche

spot_img
spot_img

PALERMO. Dopo l’anno di pausa a causa del Covid, torna con una veste completamente diversa, il Ballarò Buskers, il festival internazionale di arti di strada e circo contemporaneo di Palermo che nel 2019 ha segnato 40mila presenze e che quest’anno giunge alla sua quinta edizione.
Il Festival sostenuto da una rete di associazioni, enti e abitanti che da anni ha messo insieme forze e pensiero, avviando un intenso dialogo con chi vive, frequenta e opera nel quartiere e patrocinato dal Comune di Palermo, dalla forte anima sociale nasce tra le strade, le piazze e dentro le case del quartiere Ballarò e si nutre di partecipazione popolare e dei sorrisi dei bambini.
Da venerdì 22 e fino a domenica 24 ottobre tornano ad invadere il quartiere Albergheria i saltimbanchi, i circensi, gli acrobati, gli artisti di strada, i musicisti e i funamboli del Ballarò Buskers.

Che cosa prevede il Ballarò Baskers festival?

Saranno tre giorni di spettacoli itineraranti, performance artistiche, feste, musica, danza e laboratori per grandi e bambini, il fine è sempre quello di promuovere e sostenere il Mercato Storico di Ballarò e le iniziative di riappropriazione e rigenerazione del territorio per ripensare il quartiere in termini di comunità in continuo movimento, animata da un incessante confronto e incontro tra culture differenti.
Quest’anno per garantire il distanziamento non ci saranno le piazze da riempire, bensì sarà circoscritto in alcuni luoghi, gli spettacoli si alterneranno tra: il giardino della Biblioteca di Casa Professa, il chiostro del Complesso Monumentale di Santa Chiara, il chiostro della Chiesa del Carmine Maggiore, l’atrio della scuola Cascino, i giardini di San Crispino e Crispiniano e la biblioteca Le Balate.
Per accedere agli spettacoli, completamente gratuiti, sarà necessaria la prenotazione sul sito https://www.ballarobuskers.it/.

La novità dell’edizione di quest’anno

Ritorna il Ballarò buskers festival

Però, per non perdere il tanto amato rapporto con la strada e il quartiere popolare, ci saranno gli spettacoli itineranti che si svolgeranno in diversi luoghi  del rione grazie alle “Lape itineranti” cariche di artisti che sorprendenno passanti e abitanti con improvvisazioni lampo d’artista e distribuiranno magia e pillole di teatro e musica a chiunque incontrino sul loro passaggio.
Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ricorda che Ballarò Buskers è «un’iniziativa culturale che unisce artisti di strada da tutta Italia, commercianti, residenti del mercato che donano a cittadini e turisti una splendida esperienza di arte e di vita». Per l’assessore alle CulturE del Comune di Palermo, Mario Zito, «gli artisti, oggi come non mai, sentono il bisogno di uscire di esporsi nelle vie e nelle piazze». «Bisogna ritornare nelle strade luogo privilegiato per raccontarsi e lo facciamo grazie all’azione preziosa di chi ha individuato nella strada il proprio “palcoscenico” per trasmettere emozioni». «Sarà una edizione del Festival più colorato di Palermo particolare ma, come sempre, dal forte fascino e coinvolgimento», dice il presidente della prima circoscrizione, Massimo Castiglia.

Sul sito della manifestazione è possibile leggere il programma completo. «Ci sono voluti due anni per fare un’altra edizione del Ballarò Buskers – dice Marco Sorrentino, presidente dell’associazione Ballarò Buskers -, è un’edizione diversa dal solito, che potrà contenere numeri ridotti ma che comunque porterà tanta vivacità e allegria al quartiere e tra i banchi del Mercato. Il divertimento contenuto di quest’anno come una molla tirata servirà per caricarci e per esplodere di gioia il prossimo anno con un’edizione ancora più sconvolgente delle passate edizioni».

Leggi anche

Ultime notizie

spot_img
spot_img
spot_img