17.5 C
Palermo
martedì, 16 Aprile 2024
HomeBuone notizieDonne di Paesi extraeuropei e formazione sul lavoro: il CEIPES promuove giornate di apprendimento

Donne di Paesi extraeuropei e formazione sul lavoro: il CEIPES promuove giornate di apprendimento

Il progetto AMIF Enfem ha coinvolto 25 donne di nazionalità extra UE che hanno affrontato diversi moduli formativi sui temi dell'imprenditorialità, digital skills e aspetti giuridici riguardanti il mondo del lavoro

Stefano Edward Puvanendrarajah
Stefano Edward Puvanendrarajah
Laureato in Comunicazione Pubblica, d’impresa e pubblicità presso l’Università di Palermo e digital marketing specialist. Racconta le realtà associative che si occupano del sociale in Sicilia e la vita quotidiana delle comunità migranti siciliane, utilizzando i nuovi media
spot_img
  • arietegemelli width=cancro
    leoneverginebilanciascorpione
    sagittariocapricornoacquariopesci
spot_img

PALERMO. Un percorso specifico di formazione e consapevolezza sui sistemi imprenditoriali, normativi e delle competenze digitali rivolto alle donne di paesi provenienti dai paesi extra UE. Sono queste le finalità del progetto AMIF Enfem – Female TCNs Integration in Local Communities through Employability and Entrepeneurship Local Oriented Strategies promosso dal CEIPES e dagli altri partner europei. Un progetto che vuole contrastare le tante vulnerabilità  sociali (discriminazioni, esclusioni socioeconomiche) alle quali possono essere esposte le  persone appartenenti ai paesi terzi (con un focus specifico sulle donne) nel territorio  dell’Unione Europea. Ciò è in linea con le criticità che, purtroppo, tali donne, affrontano nel quotidiano nella nostra società con un non riconoscimento del proprio know-how  da parte del sistema educativo e occupazionale del paese ospitante. Questa è la core mission di ENFEM che ha visto, in questi giorni, un insieme di attività formative specifiche per creare un empowerment tra il target di persone identificate dal progetto.

Attività e partecipanti coinvolte

Sono ben 25 le donne provenienti dai paesi extraeuropei che hanno in primis testato la piattaforma di apprendimento online elaborata dal consortium nei mesi precedenti per dare un feedback sulla sua utilità, la sua funzionalità e i contenuti. Nello specifico, le donne hanno concluso il primo modulo relativo allo sviluppo di competenze chiave per l’imprenditorialità come digital Skills, pensiero critico, etica del lavoro ed i moduli tre e quattro riguardanti le conoscenze base del quadro giuridico italiano in materia di contratti e diritti dei lavoratori. Le donne che hanno partecipato hanno dichiarato di aver apprezzato la formazione, soprattutto la parte relativa ai loro diritti dal momento che sono state già vittime di sfruttamento lavorativo.

L’apprendimento basato sul lavoro è consistito in study visits all’interno delle strutture del CEIPES per mostrare alle donne TCN il tipo di lavoro che il personale del CEIPES svolge ogni giorno nei diversi dipartimenti, in particolare nell’Agenzia per il Lavoro. Le donne hanno avuto la possibilità di imparare cos’è un progetto europeo, che tipo di progetti il CEIPES scrive e realizza ed il lavoro dei project manager. In seguito, gli orientatori hanno aiutato le donne a scrivere un CV attraente in base alle loro aspirazioni e competenze lavorative per potersi inserire nel mercato del lavoro locale.

Le attività in itinere

Nelle prossime settimane, ci fanno sapere dall’associazione, il CEIPES continuerà ad organizzare altre giornate formative per donne cittadine di Paesi terzi. Inoltre, a settembre si organizzerà un evento che vedrà coinvolte sia le donne che hanno partecipato alla formazione che gli imprenditori con cui CEIPES- Agenzia per il Lavoro collabora in modo da creare uno spazio di contatto tra domanda e offerta.

Per saperne di più

Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web di ENFEM e le pagine social.

spot_img

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Twitter

spot_img