17.5 C
Palermo
martedì, 16 Aprile 2024
HomeCronacaperiferieEntro l'anno, lo Sperone riavrà il suo Centro sociale in viale Di Vittorio

Entro l’anno, lo Sperone riavrà il suo Centro sociale in viale Di Vittorio

Realizzato alla fine degli anni '60, la struttura ha costituito il cuore pulsante del quartiere. Ospiterà uffici e attività sociali

Lilia Ricca
Lilia Ricca
Giornalista pubblicista, laureata in Comunicazione per le Culture e le Arti all'Università degli Studi di Palermo, con un master in Editoria e Produzione Musicale all'Università IULM di Milano. Si occupa di cultura, turismo e spettacoli per diverse testate online e da addetto stampa. Scrive di sociale per "Il Mediterraneo 24"
spot_img
  • arietegemelli width=cancro
    leoneverginebilanciascorpione
    sagittariocapricornoacquariopesci
spot_img

PALERMO. Entro la fine dell’anno, il Centro sociale di viale Giuseppe Di Vittorio allo Sperone sarà restituito al quartiere e alla città. Gli spazi saranno adibiti e utilizzati per attività sociali e uffici, in tre porzioni separate. L’assessorato comunale ai Lavori pubblici insieme agli assessorati competenti stabilirà i modi della consegna e dell’utilizzo.

Realizzato alla fine degli anni ’60 all’interno di un importante quartiere di edilizia popolare, il Centro sociale costitutiva il cuore, il centro di servizi del quartiere residenziale dello Sperone. Sono in corso i lavori per recuperarlo e riportarlo alla sua originaria funzione, che sarà quella di ospitare uffici, associazioni del terzo settore e servizi idonei alle esigenze del quartiere.

Centro sociale di viale di Vittorio allo Sperone (vista prospettica)

All’interno del progetto sono inseriti gli interventi per l’utilizzo del giardino, che costituisce un elemento ineliminabile della struttura interna, per renderlo utilizzabile da più soggetti tra di loro indipendenti, proprio per ampliare la platea dei potenziali fruitori del Centro e moltiplicare il numero dei soggetti che possono candidarsi a gestire una parte dell’edificio; che sarà a energia 0, completamente autosufficiente, dotato di pannelli solari e di sistemi di ventilazione naturale, che consentiranno un ricambio naturale dell’aria anche senza l’utilizzo di macchinari.

Centro sociale di viale di Vittorio allo Sperone (vista prospettica)

I lavori di “Recupero di immobili da adibire a servizi di valenza sociale – Rifunzionalizzazione del centro sociale in via Giuseppe Di Vittorio allo Sperone sono finanziati all’interno del PON METRO per un importo complessivo di 1 milione e 644 mila euro. Le opere sono affidate al Raggruppamento Temporaneo di Imprese Castrogiovanni S.r.l. – DI.BI.GA S.r.l.; la responsabile del procedimento è l’architetta Paola Maida, il direttore dei lavori, l’ingegnere Pietro Faraone.

spot_img

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Twitter

spot_img