9.5 C
Palermo
sabato, 4 Dicembre 2021
HomeIn SiciliaSiciliaPalermo, al via il progetto "Leggo, gioco, apprendo” per bambini sotto i 12 anni

Palermo, al via il progetto “Leggo, gioco, apprendo” per bambini sotto i 12 anni

I bambini e i ragazzi saranno guidati alla realizzazione di una storia. Tra i temi anche le culture a Palermo con lettura di testi, laboratori artistici e pittorici per “raccontare” le tradizioni locali e i personaggi chiave nella storia del capoluogo siciliano

Leggi anche

spot_img
spot_img
spot_img

PALERMO. A Palermo, da lunedì 18 ottobre, per sei settimane, le biblioteche si mettono “in gioco” con il progetto “Leggo, gioco, apprendo”, organizzato dall’associazione di promozione sociale Castello e Parco di Maredolce, in collaborazione con il Cepell – Città che legge e il Sistema Bibliotecario Spazi Etnoantropologici e Archivio cittadino – Area delle Culture del Comune di Palermo.
Il progetto, che coinvolgerà bambini di età inferiore ai 12 anni, sarà itinerante. Si svolgerà, infatti, nelle biblioteche Leonardo Sciascia, Villa Trabia, Piccolo Principe, Brancaccio, Pallavicino, Borgo Nuovo, facenti parte del Sistema Bibliotecario cittadino guidato dalla dirigente Eliana Calandra. L’iniziativa fa parte del progetto “Bimbi in biblioteca”, promosso dall’Assessorato alle Culture del Comune di Palermo. “Grazie al contributo erogato annualmente dal Ministero della Cultura – dichiara l’assessore Mario Zito il progetto ‘Bimbi in biblioteca’ è ormai giunto alla sua terza edizione. Un tassello in più per una ‘Città che legge’, riconoscimento ottenuto dal Cepell, perfettamente coerente con l’obiettivo del ‘Patto per la lettura’ di Palermo, a suo tempo sottoscritto dal sindaco assieme a tutti i soggetti, pubblici e privati, che hanno a cuore la diffusione del libro e della lettura“.

I bambini e i ragazzi saranno guidati, altresì, alla realizzazione di una storia. Un percorso che li porterà a sperimentare quanto lavoro creativo e organizzativo occorra per far nascere un libro, a lavorare per creare la trama e le illustrazioni, a sperimentare diverse tecniche artistiche. Tra i temi anche le culture a Palermo con lettura di testi, laboratori artistici e pittorici per “raccontare” le tradizioni locali e i personaggi chiave che hanno avuto un ruolo significativo nella storia del capoluogo siciliano. Secondo Eliana Calandra, dirigente del Sistema bibliotecario cittadino, “il progetto si propone di raggiungere i fruitori più importanti delle biblioteche, i bambini, che saranno i lettori di domani e ai quali l’educazione alla lettura fin dalla più tenera età fornisce importanti strumenti di crescita personale grazie ad una maggiore capacità di comprensione di se stessi e del mondo“.

L’iniziativa nasce con l’intento di educare, promuovere e valorizzare la lettura con iniziative volte ad incrementare l’accrescimento, la passione e la fantasia dei bambini e dei ragazzi – spiega Mimmo Ortolano, presidente dell’associazione Castello e Parco di Maredolce – attraverso la valorizzazione del libro, con attività che si svolgeranno in biblioteca, con lo scopo di favorire le emozioni e la creatività, educare all’ascolto e alla comprensione, stimolando
in tal modo lo sviluppo cognitivo, espressivo e psico-relazionale dei bambini
”.

Il progetto “Leggo, Gioco, Apprendo” si svolgerà sia di mattina che di pomeriggio e comunque con orari flessibili in modo da permettere una maggiore fruizione delle attività del progetto ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie (per maggiori informazioni, visitare il sito castelloeparcodimaredolce.org o la pagina Fb). Ogni settimana sarà dedicata ad un tema specifico, tra cui il cosmo e i suoi quattro elementi, l’evoluzione storica del genere umano, che verranno trattati con diverse metodologie e attività. “Questo progetto vedrà l’Associazione Castello e Parco di Maredolce – spiega Giusy Scafidi, vicepresidente dell’associazione – che sarà presente con diversi operatori specializzati nelle attività di laboratorio, ludico-didattiche, letture ad alta voce, giochi di ruolo, silent books, animazione e un coordinatore che assicurerà il regolare e corretto svolgimento delle attività, nel rispetto delle normative di prevenzione Covid-19. Provvederemo anche all’acquisto di alcuni libri che verranno utilizzati unitamente a quelli individuati in biblioteca per lo sviluppo delle varie tematiche”.

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Restiamo in contatto!

Social

spot_img

Newsletter

*Campi Obbligatori
spot_img

Twitter