19.2 C
Palermo
sabato, 18 Maggio 2024
HomeCronacaperiferieDanisinni, s'inaugura l'ambulatorio popolare per le famiglie più povere del quartiere

Danisinni, s’inaugura l’ambulatorio popolare per le famiglie più povere del quartiere

L'appuntamento venerdì 17 maggio. La struttura è allestita nei locali della parrocchia Sant’Agnese

spot_img
  • arietegemelli width=cancro
    leoneverginebilanciascorpione
    sagittariocapricornoacquariopesci
spot_img
- Advertisement -

PALERMO. La comunità di Danisinni apre un “Punto d’Ascolto e supporto” popolare: ambulatorio servizi su supporto in diversi ambiti tra i quali medico e legale per le famiglie disagiate del territorio L’inaugurazione avverrà venerdì 17 maggio alle 11. In un momento storico in cui i servizi essenziali vengono sempre più privatizzati escludendo, di conseguenza, le fasce di popolazione più povera, il Rotary Club Palermo Ovest, presieduto da Mauro Faso, insieme ad Inner Wheel Terrae Sinus, presieduto da Tata Failla, hanno risposto all’appello della comunità di Danisinni offrendo le apparecchiature, donate da Salvatore e Ninetta Vitale, necessarie a mettere in campo le competenze professionali dei propri soci, per uno spazio al servizio delle famiglie più bisognose. L’equipe medica sarà coordinata dalla dottoressa Marina Pandolfo, quella legale dall’avvocato Giuseppe Cascio. Il Punto d’Ascolto è stato preparato in locali della parrocchia Sant’Agnese con il supporto di Fondazione Azimut e Fondazione Peppino Vismara, rispettivamente rappresentate da Marco Lori e Carmine Guanci che saranno presenti all’inaugurazione insieme al Governatore del distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta, Goffredo Vaccaro, ed al Presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo, Toti Amato.

Un ulteriore tassello di comunità all’interno del processo di rigenerazione urbana che attraversa lo storico rione di Danisinni, in attesa della riapertura del Consultorio familiare che nel passato era annesso all’asilo nido “Galante”. Sebbene l’asilo sia stato ristrutturato e dopo vent’anni si attende la riapertura a settembre, i locali del consultorio rimangono ancora grezzi aspettando che l’amministrazione ne decida la ristrutturazione. “Non potevamo aspettare inermi considerato che gli innumerevoli decessi degli ultimi anni, sono dovuti alla mancanza di prevenzione perché molte persone- dichiara fra Mauro Billetta parroco di Danisinni – sono impossibilitate a pagare le visite mediche necessarie che, attraverso le diagnosi precoci, salverebbero loro la vita”.

- Ad -
spot_img

Leggi anche

spot_img
spot_img

Ultime notizie

spot_img

Twitter

spot_img